Confezionano ordigno, tre ragazzi in ospedale.

magnum

Assisi. Scoppia un ordigno rudimentale, ragazzo 18enne in gravi condizioni.

Stavano costruendo, forse per gioco, un ordigno mettendo insieme diversi petardi.

Tre ragazzi tra i 17 ed i 18 anni così si sono divertiti la scorsa notte nella campagna umbra, vicino Assisi.

Fino al momento dello scoppio. Forse coincidente con l’istante in cui hanno tentato di chiudere il tubo.

Per preparare la bomba erano andati in piena campagna, dove ci sono una serie di tavolini che solitamente si usano per ristorarsi all’interno di un percorso verde.

Il materiale usato, ritrovato poi dai Carabinieri, sono due scatole di rauti magnum.

Uno dei ragazzi ha subito l’amputazione della mano destra e riporta delle schegge di vetro negli occhi mentre l’altro ha diverse ferite nel corpo ed i timpani perforati.

Mentre la ragazza, l’unica minorenne del geniale trio, è stata ricoverata all’ospedale di Perugia per un grave trauma al seno.

 

Martina Attanasio

Notizie Correlate

Commenta