Home Cultura Codice Resta restaurato e pronto per “mostrarsi”

Codice Resta restaurato e pronto per “mostrarsi”

biblio

Chiamato anche “Galleria Portatile”, il codice Resta era entrato a far parte della Biblioteca Ambrosiana di Milano nel 1709. Considerato una delle più importanti opere nella collezione milanese, al pari del Codice Atlantico di Leonardo e al Cartone per la scuola di Atene, è stato finito di restaurare dopo un lavoro di ben sette anni. L’opera fu realizzata da Padre Sebastiano Resta, noto collezionista settecentesco, diffamato dai suoi contemporanei per semplicità e approssimazione, ma rivalutato in epoca moderna da vari studiosi interessati al suo lavoro minuzioso. Il Codice, estremamente elaborato dal punto di vista museografico e strutturale, raggruppa circa 290 opere grafiche della scuola toscana, veneta, lombarda ed emiliana a partire dal XV secolo.

Il restauro è stato a cura di Simona Calza, Gabriele Coccolini, Letizia Montalbano, Michela Piccolo, con la collaborazione di Maurizio Michelozzi, ed è giunto al termine permettendo l’allestimento di una mostra a Palazzo Reale.

Insomma, turisti e amanti dell’arte, gambe in spalla e macchinette alla mano!

D’Ascani Federica