Indagato per prostituzione il manager di Noemi Letizia

Noemi_Letizia

Il nome della giovane che ha  fatto traballare la poltrona più importante d’Italia- quella del primo ministro Silvio Berlsconi- così come la sua fotografia, non compare sul sito dell’agenzia di Franceso Chiesa Soprani. Ma il quarantenne piacentino, come dichiarò tempo fa in un’intervista alla Repubblica, è il manager di Noemi Letizia. È lui che accompagna la giovane alle sue serate in discoteca, in attesa di costruirle una brillante carriera nel mondo dello spettacolo. Ed è proprio lui che la giustizia sta indagando per un reato di induzione alla prostituzione.

Il pm John Woodcock ha accusato, infatti, Chiesa Soprani di aver reclutato una aspirante showgirl, Barbara Guerra, allo scopo (fallito) di farla prostituire in un hotel di Vicenza con un manager della Ford Italia. Accusa per la quale fu arrestato nel 2007, nell’ambito dell’Inchiesta Vallettopoli. Dell’organizzazione avrebbero fatto parte – anche se non per questo episodio – anche il re del porno Riccardo Schicchi e Marco Bonato, collaboratore di Fabrizio Corona.

Barbara Guerra, la showgirl al centro della vicenda, è una delle trenta ragazze reclutate da Gianpaolo Tarantini per le feste del presidente del Consiglio. Secondo le dichiarazioni dello stesso Tarantini, la ragazza- ex concorrente del reality “La Fattoria”- fu ospite di Palazzo Grazioli l’8 e il 16 ottobre 2008.  In entrambe le occasioni avrebbe trascorso lì la notte, accettando un “invito” che l’anno prima, con Chiesa Soprani, aveva declinato.

Annastella Palasciano

Notizie Correlate

Commenta