Nel bresciano il giorno di Natale è quello scelto per mandare a casa gli immigrati

Il Comune di Coccaglio

Il Comune di Coccaglio

Coccaglio, provincia di Brescia. Una ordinanza del sindaco Franco Claretti fa sapere oggi alla cittadinanza che entro il prossimo 25 dicembre sarà controllata la popolazione con una operazione  che dovrebbe ottenere la dipartita degli immigrati, cui sarà revocata la residenza se i permessi di soggiorno saranno trovati con qualche pecca cui fare riferimento. E a che tribunali appellarsi, a quali avvocati rivolgersi in quei giorni di festa, tra l’altro, per tentare di salvare, in caso, la propria dimora, un lavoro onesto che molti portano avanti?

Forse, verrebbe da pensare, è la macchina della burocrazia che non ha pensato a questi “particolari”. Ma basta farli notare, e le date dell’operazione saranno spostate. Certo, nessuno penserebbe di cacciar via di casa una persona proprio il giorno di Natale. Che dissacratoria coincidenza, sarebbe.

Nessun errore, invece, e nessuna rettifica dell’ordinanza sarà fatta in base alla natalizia data, se questo è l’ingenuo pensiero che anche a qualcuno di voi si sarà affacciato alla mente. L’operazione è stata chiamata proprio “White Christmas”, e dunque all’occasione festiva si era pensato benissimo e di proposito. Via tutti per Natale, vogliamo stare senza di loro, è dunque il significato vero del documento, nient’affatto celato, e presentato senza ipocrisia alcuna, come bisogna riconoscere.

Proteste dal Pd, dalla Caritas, e dal parroco del paese Giovanni Gritti: “Dello spirito del Natale non si è nemmeno tenuto conto”.

Sandra Korshenrich

Notizie Correlate

Commenta