Scaroni bacchetta i senatori:”Abbassate il riscaldamento”

scaroni

«Prendete questa stanza, fa un caldo tremendo, perché dobbiamo stare qui con 24 gradi, quando potremmo vivere benissimo con una temperatura di 19-20 gradi, consumando la metà?». Con queste parole l’amministratore delegato dell’Eni Paolo Scaroni, giunto a Palazzo Madama per parlare del vertice di Copenaghen sul clima, ha bacchettato i senatori, invitandoli ad abbassare il riscaldamento. «Perché dobbiamo continua­re con comportamenti crimina­li da un punto di vista ambien­tale – ha aggiunto – e immagi­narci i mulini a vento in posti dove non c’è vento?».

 

Scaroni si era già distinto l’anno scorso quando aveva invitato i dipendenti della holding a recarsi in ufficio, durante l’estate, senza cravatta, guadagnado così  un grado in più di temperatura e risparmiando  sul consumo di aria condizionata.

Per quanto riguarda il prossimo appuntamento di Copenaghen, l’amministratore delegato dell’Eni si è detto convinto che il prossimo vertice delle Nazioni Unite, che si terrà in Danimarca tra il 7 e il 18 di diciembre, «rappresente­rà solo un momento di consen­so politico, ma per passare ad azioni condivise occorrerà tem­po».

Annastella Palasciano

Notizie Correlate

Commenta