Berlusconi: “No a elezioni anticipate, maggioranza compatta”

SILVIO BERLUSCONI

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi stamattina, con una nota ufficiale, sgombra il campo da equivoci: no alle elezioni anticipate, questo il messaggio lanciato dal Premier;  “Non ho mai pensato nulla di simile, il mandato che abbiamo ricevuto è di governare per i cinque anni della legislatura, ed è questo l’impegno che stiamo già portando avanti con determinazione e che intendiamo concludere nell’interesse del Paese”: queste le parole di  Berlusconi, che parla altresì di una “maggioranza solida, anche al di là di una dialettica interna che comunque ne accentua le capacità ideative».
Il capo del governo si mostra “stupito” per le voci che in questi giorni davano come imminente il ricorso al voto anticipato, prima fa tutte l’uscita del Presidente del Senato Renato Schifani, fedelissimo del leader del PDL, che aveva richiamato a gran voce la necessità della “compattezza della maggioranza” qualche giorno fa: coesione che non manca, sempre secondo il premier, così come non manca la fiducia “che ci manifesta ogni giorno oltre il 60% degli italiani”.
Ma non mancano i commenti a denti stretti degli alleati: queste le parole del ministro dell’Interno, il leghista Roberto Maroni: “Per fare le riforme ci vuole una maggioranza compatta e noi abbiamo una vasta maggioranza, non abbiamo alibi. Se quindi la maggioranza è divisa, l’alternativa non può che essere quella indicata da Schifani».

Giorgio Piccitto

Notizie Correlate

Commenta