Governo Berlusconi, è ‘record di fiducia’: 26 le richieste

cM

Ieri per l’ennesima volta la Camera ha confermato la fiducia al governo Berlusconi approvando con 320 si’ e 270 il decreto legge Ronchi, sul quale l’esecutivo aveva posto appunto la questione di fiducia; nello specifico, il testo approvato è und ecreto omnibus che tocca diversi argomenti: dalla riforma dei servizi pubblici locali agli spot telefonici, financo le norme sulla Tirrenia.
Ma il punto cruciale non è il testo di legge, bensì il continuo ricorso all’istituto della fiducia, che denota una certa difficoltà nel serrare i ranghi della maggioranza, più volte dichiarata compatta e coesa dal premier; salgono infatti a quota 26 le richieste di fiducia avanzata dal governo nei suoi 18 mesi di legislatura, contro le 18 del governo Prodi nello stesso periodo di tempo. Nella XIV legislatura il Berlusconi II aveva invece totalizzato 29 voti di fiducia in 3 anni e 10 mesi, oltre alle 21 fiducie del terzo governo Berlusconi in poco più di nove mesi di vita.

Giorgio Piccitto

Notizie Correlate

Commenta