Suicida l’uomo che accusò Jackson di molestie

jacko-michael-jackson-figli-foto

Fu il primo ad accusare Michael Jackson di molestie sessuali nel 1993: lui è il padre del primo ragazzino che si è suicidato sparandosi nel suo lussuoso appartamento del New Jersey.
L’uomo si chiamava Evan Chandler, 65 anni, era convinto che i fan del cantante lo perseguitassero e per questo motivo si era sottoposto a numerose operazioni chirurgiche e ora il suo volto era irriconoscibile.

Il figlio si chiama Jordan ed oggi ha 29 anni, ma all’epoca era un 13enne che, dopo l’accusa per molestie, ricevette una ventina di milioni di dollari dal cantante perché non testimoniasse contro di lui. Le accuse non furono mai dimostrate, ma il padre che era un dentista di Beverly Hills, sostenne di aver ottenuto la confessione dal figlio utilizzando un barbiturico ad azione ipnotica, una sorta di siero della verità.
Pare però che nel 2006 il ragazzo denunciò il padre per aggressione.

Alessandra Battistini

Notizie Correlate

Commenta