Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Il figlio di Bin Laden confessa: “Voglio promuovere la pace”

Il figlio di Bin Laden confessa: “Voglio promuovere la pace”

omar

Liberarsi dell’ombra di un padre famoso, nel bene come nel male, non è facile per nessuno. Specialmente se tuo padre si chiama Osama Bin Laden ed è il criminale più ricercato del mondo. Ma è quello che cerca di fare Omar Bin Laden, quarto figlio del leader di AlQuaeda, il “non violento” della famiglia. In un’intervista al quotidiano britannico “The new statesman” Omar ha svelato il suo desiderio di “promuovere la pace”, lavorando per un’organizzazione importante come l’ONU. “Non credo che sarei un buon politico-ha detto uno dei 19 figli di Osama- io ho l’abitudine di dire la verità anche se non va a mio vantaggio. Ma vorrei trovarmi nella posizione di promuovere la pace, credo che le Nazioni Unite sarebbero per me l’ideale”. ´

Circa un mese fa Omar pubblicò un libro di memorie “Growing up bin Laden , Osama wife and son take us inside their secret world” (crescere da Bin Laden, il figlio e la moglie di Osama ci conducono nel loro mondo segreto), scritto assieme alla madre Najwa e la giornalista Jean Sasson. Nel libro Obama racconta como visse l’11 settembre, il giorno che cambiò per sempre la storia degli Stati Uniti. “”Dormivo profondamente, quando mio zio mi svegliò gridando: ‘guarda cosa ha fatto tuo padre!’. Andai in salotto e la famiglia era seduta davanti alla televisione. Scoprii che l’America era sotto attacco. Fu un giorno molto triste”.

Omar, che è sposato con una donna inglese molto più anziana di lui, ha raccontato che proprio quell’anno ruppe qualsiasi relazione con suo padre. “Non mi ha mai chiesto di entrare in al Qaeda, ma mi aveva detto che ero il figlio prescelto per continuare il suo lavoro. Rimase deluso quando risposi che non ero adatto a quella vita. Non amo i disaccordi e la violenza”, ha rivelato il giovane al quotidiano inglese.

Annastella Palasciano