Continuano i disagi nell’aeroporto di Fiumicino

aereo

 

Se non è per gli scioperi, gli addetti ai lavori e i passeggeri, sullo scalo di Fiumicino, hanno problemi a causa della corrente. Sembra assurdo, ma il Leonardo Da Vinci non ha misure di prevenzione per far fronte ai disagi di un black out. Le linee interrotte, gli uffici, all’interno della Cargo City, completamente allo sbando e nessuno che sappia risolvere il problema o, quanto meno, spiegarne le cause.

Anche oggi, come sabato scorso, la corrente è saltata, bloccando il lavoro di compagnie aeree  e lavoratori preposti alla movimentazione delle merci.

Il disagio sembra non interessare ai media, comunque, dal momento che nessuno ne parla e nessuno si fa’ carico delle conseguenze derivanti dalle inadempienze dei responsabili.

Ci chiediamo: possibile che in un aeroporto intercontinentale, come quello di Fiumicino, non si sia in grado di garantire risoluzioni alternative ai disagi giornalieri? E soprattutto, qualcuno, prima o poi, risponderà a tali quesiti?

 

Federica D’Ascani

Notizie Correlate

Commenta