Roma, rivivono i colori dell’Ara Pacis

arapacis

Grazie ad un sistema di illuminazione artificiale, rivivranno i colori originari che nella Roma antica abbellivano i fregi dell’Ara Pacis, storico monumento della capitale risalente al 9 d.C. ed eretto in onore di una spedizione pacificatrice dell’imperatore Augusto.

Un finanziamento di circa 70mila euro, fornito da investitori privati, ha consentito la realizzazione di una sofisticata tecnologia virtuale in grado di proiettare sulle facciate dell’edificio delle proiezioni riproducenti i fregi dell’altare, così come apparivano all’epoca del loro massimo splendore. La scelta dei colori è avvenuta sulla base di ricostruzioni e studi effettuati sulla pittura, la scultura e l’architettura di età romana.

Alle ore 22 di domenica 22 novembre si accenderanno quindi le luci sul lato principale e sul lato secondario dell’Ara Pacis, mostrando quella che il sovraintendente ai Beni Culturali del Comune di Roma Umberto Broccoli definisce “una straordinaria definizione dei colori”. Quasi certamente l’evento non rimarrà isolato: lo stesso Broccoli ha annunciato che l’illuminazione sarà riproposta in altre occasioni e festività “legate alla storia della città”, iniziando magari dal 21 aprile 2010.

Daniele Ciprari

Notizie Correlate

Commenta