Tutti pazzi per la socialità: Facebook, Youtube e Messenger fenomeno di massa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32

msn_facebookIl senso comune ce lo lasciava immaginare; ma ora, è il Censis a darcene conferma, nel suo ‘Rapporto sulla comunicazione’: gli italiani sono pazzi per i cosiddetti social network, le comunità online dove ci si può incontrare e scambiarsi pensieri, parole, immagini. A primeggiare fra tutti, come previsto, è il famigerato Facebook, conosciuto dal 61,6% degli italiani, seguito da Youtube (60,9%), Messenger (50,5%), Skype (37,6%) e My Space (31,8%). Percentuali che si impennano però se si prende in considerazione solo la fascia dei giovani; complessivamente, dunque, gli effettivi utilizzatori di un social network in Italia si stima siano 19,8 milioni (33 milioni quelli che lo conoscono).
Ma se Facebook resta la piazza virtuale più conosciuta, è Youtube a superarlo in quanto a visitatori: il Censis registra infatti come “gli utenti di Youtube sono il 28,3 % della popolazione (il 67,8% nella fascia 14-29 anni, il 39,5% tra le persone piu’ istruite), quelli di Facebook il 22,9% (il 56,8% dei giovani, il 34,4% dei soggetti con titolo di studio più elevato)”.
Le motivazioni di tale fenomeno di massa sono presto spiegate: secondo il Rapporto in questione, chi si iscrive a Facebook lo fa “per il desiderio di mantenere i contatti con gli amici (70,5%) e di ritrovare vecchi compagni di scuola ed ex colleghi (57,8%), mentre la speranza di intrecciare una relazione intima ha spinto all’iscrizione solo l’1,8% degli utenti, in particolare i maschi (2,6%)”.

Giorgio Piccitto