Padova, donna uccide il figlio a coltellate: il pm dispone il fermo per omicidio volontario

padova

Questa mattina il pm padovano Orietta Canova ha disposto il fermo per omicidio volontario nei confronti di Monica Cabrele, 35 anni, la donna che ieri a Curtarolo, in provincia di Padova, ha ucciso a coltellate il suo primogenito Alessandro.

Il figlicidio si è consumato ieri sera intorno all’ora di cena quando la donna,  in preda ad un raptus, ha inflitto una decina di colpi sul corpo del piccolo Alessandro, utilizzando un coltello da cucina. Il marito, rientrato poco dopo l’accaduto, ha ritrovato la moglie in stato di shock, seduta in un lago di sangue con il bambino stretto in grembo. L’uomo ha subito avvertito i famigliari e le Forze dell’Ordine e, dopo qualche ora, Monica Cabrele è stata ricoverata nel reparto psichiatria dell’ospedale di Padova.

I medici non sono riusciti a ricavare informazioni dalla donna che, traumatizzata per l’accaduto e per questo farneticante nelle quattro ore successive all’infanticidio, non è riuscita a fornire dati utili per la ricostruzione dei fatti. Gli investigatori hanno ipotizzato che a causare la tragedia possa essere stato un raptus improvviso dovuto ad una crisi da depressione post partum, avendo la donna partorito la sua secondogenita nell’agosto scorso.

Giuseppe Mastrolia

Notizie Correlate

Commenta