REGALO DI NATALE: multe a rate per i redditi bassi

rate

Lo ha deciso una delibera della giunta comunale di Pizzighettone (Cremona), da oggi tutti i cittadini del comune dell’ Adda, aventi reddito basso, avranno
la possibilità di pagare a rate le multe prese con l’autovelox.
Secondo l’ amministazione comunale è un aiuto per coloro i quali sono stati sanzionati e che, dopo la messa a regime dell’ apparecchiatura, situata sulla provinciale Codognese, si sono visti recapitare le prime salatissime sanzioni amministrative.
I multati hanno intasato i centralini dell’ufficio di polizia municipale con numerose sollecitazioni per rateizzare le salatissime contravvenzioni.

In Italia, si calcola sia salita negli ultimi mesi al 2,7% la percentuale di famiglie che non riesce a rispettare i propri impegni sui 617 miliardi di mutui e prestiti contratti con gli istituti per un totale di 10.400 euro per italiano. Restiamo però a livelli bassi, rispetto al resto d’ Europa, secondo l’Associazione bancaria italiana (Abi), ma resta sempre una preoccupazione per chi stenta ad arrivare alla terza settimana; per la maggior parte si tratta di famiglie alle prese ogni mese con le rate della macchina, della televisione e del viaggio estivo. Secondo la Federconsumatori ben il 75% della tredicesima verrà “fatta fuori” da mutui, prestiti, rc auto, bollette, canone rai e molto altro. Destino nefasto quindi per la tanto attesa compensazione “doppia” in arrivo nelle tasche degli italiani a dicembre; solo il 25% di questa cifra rimarrà a disposizione delle famiglie secondo la stima, calcolata dalla Adusbef che sottolinea come la tanto agognata gratifica natalizia non servirà a concedersi tanti piaceri, ma a contrastare e ripianare i debiti accumulati in questi mesi di crisi ancora in corso. Il 53,4 % del totale (18,3 mld di euro) verrà infatti speso per pagare tasse, imposte, bolli, mutui e assicurazioni.
Questo panorama che va delineandosi fa ritornare alla mente la celebre citazione di Tyler Durden, personaggio protagonista del film Fight Club: “le cose che possiedi alla fine ti possiedono”.

Boris Corriera

Notizie Correlate

Commenta