E il sindaco ordinò: segnalate i clandestini!

Immigrati

Denunciate i clandestini. Questoi in sintesi il messaggio che il sindaco di San Martino dall’Argine, paesino in provincia di Mantova, invia ai suoi concittadini. “Chiunque fosse a conoscenza della presenza sul territorio comunale di immigrati clandestini è pregato di comunicarlo con tempestività al sindaco, all’ufficio di polizia municipale o all’ufficio anagrafe”. Sul foglio diffuso dall’amministrazione comunale del piccolo centro lombardo si può leggere proprio questo.

Il sindaco, Alessandro Bozzoli, spiega: “L’obiettivo è informare sulle nuove norme (quelle che riguardano i clandestini, ndr). Ora bisogna stare attenti a dare in affitto le case, magari non a norma, a clandestini”. E ancora, quello del manifesto spiega il primo cittadino di S.Martino dall’Argine “è un passo ulteriore, dopo situazioni anomale del passato che ci hanno fatto riflettere”. Insolito per un paesino di 1.800 abitanti che “vanta” la più bassa percentuale di immigrati della provincia.

“Il manifesto di San Martino dall’Argine – dice l’osservatorio sulle discriminazioni, Articolo 3 – è un precedente pricolosissimo. L’obbligo di comunicare la notizia di reato non spetta al cittadino, ma alle autorità pubbliche. Questa iniziativa è un invito alla delazione”. Per Emanuela Zanotti, esponente dell’opposizione nella giunta comunale, si tratta di una vera e propria caccia  alle strehe. “Non ce n’era davvero bisogno. Si rischia – spiega Zanotti – di mettere gli uni contro gli altri in una comunità in cui tutti ci conosciamo. Italiani e stranieri. Nel nostro territorioè un’iniziativa inutile”.

Maria Saporito

Notizie Correlate

Commenta