Messina: 19enne tenta il suicidio

polizia

Decisivo si è rivelato, l’ intervento di due poliziotti della stradale che con un’ azione eroica hanno salvato la vita ad un ragazzo di 19 anni, sventando un vero e proprio tentato suicidio. Il giovane aveva deciso di farla finita; nel pomeriggio di ieri, alle 17:30, in preda alla disperazione, causa una delusione d’ amore, era ormai pronto a lanciarsi dal viadotto “Bordonaro” della tangenziale messinese. Arrivato sul posto con lo scooter, poi parcheggiato nella corsia d’ emergenza, aveva scavalcato il guard rail restando con le gambe a penzoloni ed in testa come unico pensiero, quello di farla definitivamente finita.
Da qui a poco il fulmineo intervento degli uomini del 113, allertati su ciò che stava accandendo, dalle telefonate al centralino da parte di alcuni automobilisti, che proprio in quel momento transitavano sulla bretella autostradale in questione e dagli abitanti delle case sottostanti il viadotto.

Situazione drammatica quella constatata di persona dagli uomini delle due pattuglie della Polizia Stradale intervenuti sul posto, i quali hanno tentato di prendere tempo, distraendo il giovane ed attirando la sua attenzione parlandogli a più non posso.
Stava per concludersi in tragedia anche questa vicenda; proprio quando gli agenti erano ormai giunti a pochi passi da lui, il giovane ha deciso di lanciarsi nel vuoto, determinante l’intervento di due poliziotti che lo hanno bloccato dal collo e con immane sforzo l’ hanno tirato su, riportandolo al di qua della barriera protettiva.
Inutili, fortunatamente, le urla ed il dimenarsi del 19enne, in preda ad una crisi; in seguito calmato dai poliziotti e portato al pronto soccorso del vicino Policlinico dove i medici hanno accertato uno stato di choc e di depressione.

Boris Corriera

Notizie Correlate

Commenta