Pisa, cinque morti nello schianto di un aereo militare

c130

Un aereo militare C130 è precipitato oggi nei pressi dell’aeroporto Galilei di Pisa, in quello che era solo un volo di esercitazione. I cinque occupanti del veicolo sono morti nello schianto.

L’areo è caduto subito dopo il decollo, verso le due del pomeriggio, incendiandosi e andando letteralmente a pezzi. Il troncone dell’aereo sarebbe l’unico rimasto piú o meno integro. I rottami dell’areo sono sparsi in un raggio di 150 metri.

I membri della squadra appartenevano tutti alla quarantaseiesima brigata aerea di Pisa ed erano due piloti e tre operatori di bordo. Le vittime del tragico incidente sono il maggiore pilota Bruno Cavezzana, 40 anni, di Trieste; iltenente pilota Gianluca Minichino, 28 anni, di Napoli; il tenente pilota Salvatore Bidello, 30 anni, di Sorrento (Napoli); il maresciallo Maurizio Ton, 44 anni, di Pisa e il maresciallo Gianluca Larice, 39 anni, di Mestre (Venezia).

L’Areonautica Militare ha diffuso un comunicato per esprimere “il proprio cordoglio ai famigliari delle cinque vittime”; anche  lo stesso ministro della Difesa Ignazio La Russa ha comunicato il suo personale profondo cordoglio alle famiglie dei cinque militari.

Annastella Palasciano

Notizie Correlate

Commenta