Champions: Fiorentina tenta l’impresa, supersfida al Camp Nou

A1289731090177044A.jpg

Ci siamo. Stasera potremmo avere i primi verdetti dalla penultima giornata dei gironi eliminatori di Champions League. Oggi impegnate le italiane Inter e Fiorentina mentre domani sarà il turno di Milan e Juve. Occhi puntati ovviamente in Spagna dove si terra l’atto secondo di Barcellona – Inter.

 Gli uomini di Mourinho sono obbligati a vincere per mantenere primo posto e mettere un piede negli ottavi, ma anche i blaugrana devono riscattarsi dall’ultima botta ricevuta in casa. Unico dubbio per i nerazzurri è l’impiego dell’olandese Sneijder, mentre sia se Messi sarà presente o no, a Mourinho non importa, a sinistra andrà comunque Chivu. Apparte il dilemma Messi un’altro big della serata rischia di non esserci: si tratta di Zlatan Ibrahimovic il cui recupero appare in forse. Ma Guardiola è sicuro dei suoi mezzi e invoca il fattore casa. Nell’altra partita del girone si affronteranno la Dinamo Kiev di Shevchenko e la sorpresa Rubin Kazan (neocampione di Russia).

Prandelli vuole vincere contro il Lione. E’ questo l’imperativo dell’allenatore della Fiorentina che chiede ai suoi l’impresa dopo quella compiuta ai danni del Liverpool. Effettivamente anche un pareggio va bene ai viola, ma per stare sicuri dato che l’ultima partita sarà proprio quella in Inghilterra, una vittoria contro i francesi darebbe la qualificazione matematica condannando gli inglesi. Le assenze sono pesanti tra i padroni di casa. Mutu e Gamberini sono pilastri dell’undici toscano, ma al Franchi si è avuto modo di vedere che anche le seconde linee sono vogliose di spazio e gioco. Debrecen – Liverpool  sancirà se Benitez e i suoi sono ancora in gioco.

Nel girone G il Siviglia già qualificato affronta il sorprendente Unirea Urziceni mentre i Rangers saranno impegnati con lo Stoccarda. Per quanto riguarda il girone H l‘Arsenal ha già un piede negli ottavi e basterà un punto con lo Standard Liegi stasera per mettere anche il secondo. Olympiacos – Az chiude il quadro delle partite di oggi.

Giuseppe Greco

Notizie Correlate

Commenta