Giudice sportivo, 2 turni a Maicon. Solo multa per la Juve

Maicon, 28 anni

Maicon, 28 anni

Due turni di stop a Maicon per aver insultato il guardalinee, 20.000 euro di multa alla Juventus per i cori razzisti all’indirizzo di Balotelli e tre giornate di squalifica a Rinaudo e Cruz per il “duello” in area durante Napoli-Lazio. Sono queste le principali decisioni del giudice sportivo Gianpaolo Tosel in merito alla tredicesima giornata di campionato.

Maicon è stato fermato per “aver rivolto ad un assistente reiteratamente un’espressione ingiuriosa” nel match di sabato contro il Bologna rimediando l’espulsione. Maicon salterà così le prossime due partite di campionato contro Fiorentina e Juventus.

C’era invece attesa per l’eventuale squalifica del campo della Juventus, dopo i cori ingiuriosi indirizzati a Balotelli nel corso della partita casalinga contro l’Udinese. Invece è arrivata una multa “per avere suoi sostenitori, in quattro occasioni nel corso della gara, rivolto cori insultanti e incitanti alla violenza nei confronti di un calciatore tesserato per altra Società”. L’entità della sanzione è stata attenuata perchè la Juventus, attraverso lo speaker dello stadio, ha “concretamente operato onde prevenire tali deplorevoli comportamenti”.

Dopo aver analizzato la prova televisiva, il giudice è stato infine inflessibile con Julio Cruz e Leandro Rinaudo. I due si sono incrociati nell’area di rigore del Napoli durante un calcio di punizione per la Lazio. Nelle immagini si vede Rinaudo che, per non perdere di vista l’attaccante avversario, allarga le braccia portando il braccio destro all’altezza della testa dell’argentino. Per liberarsi dell’avversario, Cruz ha morso l’avambraccio di Rinaudo, il quale a sua volta si è girato e ha preso per il rivale per i capelli e tirandogli una manata. Una rissa, insomma, che il giudice sportivo ha sanzionato con tre turni di stop per entrambi, dopo aver valutato anche l’intenzionalità delle reazioni di entrambi.

Le altre decisioni del Giudice Sportivo prevedono altri 8 giocatori squalificati, tutti per un turno: si tratta di Luciano e Mario Yepes (Chievo), Marco Donadel (Fiorentina), Giandomenico Mesto (Genoa), Daniele Galloppa (Parma), Javier Pastore (Palermo), Federico Peluso (Atalanta), Andrea Pirlo (Milan).

Pier Francesco Caracciolo

Notizie Correlate

Commenta