Il San Giovanni Battista torna a Milano per un mese

battista

Leonardo da Vinci è destinato a rimanere nella storia per sempre. E sembra anche tra queste pagine, dato che la sua figura, per un motivo o per un altro, torna di sovente alla ribalta nella sezione della cultura.

Questa volta parleremo di Leonardo per un motivo artistico di tutto rispetto: il Giovan Battista tornerà a Milano per un assolo di un mese. Ebbene, grazie a una collaborazione tra Eni e Comune di Milano, il quadro del santo sarà prestato dal museo del Louvre per far rientro in patria.

Per poco tempo, come risulta scontato, ma in maniera sufficiente per consentire al pubblico italiano di poter scrutare e studiare l’opera più discussa e controversa dell’ultimo periodo leonardesco. Il sorriso enigmatico (particolare ricorrente nelle opere del maestro) l’ombra nebulosa da cui sembra emergere l’intera figura dell’uomo femmineo e l’indice alzato a indicare la spiritualità degna delle sue origini, il Battista farà show di sé a Palazzo Marino dal 27 novembre al 27 dicembre.

L’intero progetto sarà curato da Valeria Merlini e Daniela Storti, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Federica D’Ascani

Notizie Correlate

Commenta