Michelle Obama su Google è una scimmia

Michelle Obama su Google

Michelle Obama su Google

Se su Google Immagini si ricerca una foto di Michelle Obama, tra le altre, nella prima fila, comparirà una scimmia. Per riparare all’offesa Google ha comprato sul web degli spazi dove ha appostato le dovute scuse alla First Lady. “A volte i risultati delle nostre ricerche possono essere offensivi”, hanno affermato, “Ci scusiamo con chi può aver avuto una brutta esperienza facendo ricorso al nostro motore di ricerca”. La manipolazione dell’algoritmo “googliano” (detta anche Google bomb) è stata più volte diretta ad insultare, direttamente o indirettamente, inquilini della Casa Bianca. Tra i casi più noti quello di Bush, la cui vita compariva, prima in lista, se si ricercava sul noto motore di ricerca il binomio “miserabile fallimento”. Ma d’altronde, abbiamo oramai imparato, sulla rete quasi tutto è possibile.

 

Lorenzo Liguori

Notizie Correlate

Commenta