Moggi, Giraudo e Bettega assolti al processo per le plusvalenze

Moggi, Giraudo e Bettega ai tempi della Juve.

Moggi, Giraudo e Bettega ai tempi della Juve

Antonio Giraudo, Luciano Moggi e Roberto Bettega sono stati assolti oggi, “perchè il fatto non sussiste”, al processo per falso in bilancio nei conti della vecchia gestione della Juventus.

La causa si è celebrata con il rito abbreviato ed era lo sbocco dell’inchiesta sulle cosiddette plusvalenze sulla compravendita di giocatori. I pm Marco Gianoglio e Antonio Pacileo avevano chiesto tre anni per Luciano Moggi e Antonio Giraudo, due anni per Roberto Bettega.

La Juventus aveva proposto di patteggiare una pena pecuniaria ma il giudice, Dante Cibinel, non solo non ha accolto la proposta ma ha assolto la società.

Alla lettura del dispositivo hanno assistito Bettega e Giraudo, i quali hanno lasciato il Palazzo di Giustizia di Torino senza fornire dichiarazioni. “È il trionfo della giustizia – ha commentato invece uno degli avvocati difensori, Andrea Galasso – sulle considerazioni metagiuridiche che hanno animato questa dolorosa vicenda giudiziaria”.

Pier Francesco Caracciolo

Notizie Correlate

Commenta