11 settembre: finzione? Intanto vengono resi pubblici gli sms delle vittime

11

Il sito Wikileaks, specializzato nella pubblicazione di documentazione segreta, ha deciso di mandare online oltre un milione e mezzo di sms intercettati l’11 settembre 2001, durante i devastanti attacchi terroristici a New York. WikiLeaks è nato nel 2006 un po’ per promuovere la libertà di informazione su temi sensibili, anche collegati alla politica.

“In questo modo le persone hanno la possibilità di ripercorrere le tappe della tragedia minuto dopo minuto, ora dopo ora, e di capire realmente che cosa accadde”, si legge sul sito
Uno dei messaggi dice: “Sto bene. Ho visto tutto. Ero sul tetto a guardare la prima esplosione quando ho visto il secondo aereo schiantarsi nella seconda torre. Letteralmente incredibile. Ero dentro quando sono crollate. Sono ancora in casa. Non so dove andare…Questa è la fine del mondo…”.
Proprio in merito agli aerei e alla vicenda delle Torri Gemelle ne sono state dette di tutti i colori. Proviamo ad analizzare la vicenda insieme.

Spieghiamo prima di tutto che gli impatti dei due aerei dirottati non hanno causato i collassi delle torri, bensì un esplosivo chiamato “nano thermite” (una miscela esplosiva a base di minuscole particelle di alluminio e ossido di ferro, che reagisce creando un calore intenso. La reazione produce ferro scaldato a 2500°C, genera più energia della dinamite e viene utilizzata come combustibile per i razzi) rinvenuto tra le macerie, la quale non può provenire dagli aerei. Gli scienziati ritengono che molte tonnellate di esplosivo siano state collocate negli edifici in precedenza, notizia che in America pare non vogliano accettare o prendere in considerazione.
Questo indica che l’intera struttura era stata indebolita in precedenza, per poi “colpire” in un secondo momento.
Se ti passano davanti dalle 10 alle 100 tonnellate di esplosivo, le vedi! Eppure gli addetti alla sicurezza non hanno battuto ciglio. Centinaia di persone in tutto il mondo sanno ormai che gli edifici sono stati demoliti e non abbattuti.

E lo sapevate che gli edifici crollati sono stati 3 e non 2? L’ultimo è crollato a 7ore dalle torri, nonostante gli aerei schiantati fossero solo 2! Vi sono molti video su YouTube che mettono in mostra le teorie cospirative in merito a tutto ciò, ma ovviamente per il mondo è solo un’idiozia di un fanatico.
Vi sono moltissime prove, testimonianze e documenti che vanno a dimostrare invece molto chiaramente che i fatti di quel giorno erano parte di un progetto molto più complesso elaborato da molto tempo.

Ora vi porgo una domanda: come può un palazzo di 47piani, 186cm cadere in 6 secondi? E soprattutto come mai non sono caduti su un lato ma sono caduti su loro stessi, in verticale?

Vi consiglio di andare a vedere questo video su YouTube e successivamente guardate questo video, sulle falsificazioni delle immagini trasmesse in tv, perché del resto è difficile che un ponte si possa spostare da solo?!? Giusto?

Alessandra Battistini

Notizie Correlate

Commenta