Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Gli Usa pretendono formalmente l’estradizione di Polanski, assolto in Svizzera

Gli Usa pretendono formalmente l’estradizione di Polanski, assolto in Svizzera

roman_polanski

Un nuovo caso di richiesta di estradizione si affaccia sulla scena internazionale. Roman Polanski, rischiando la condanna in Usa per dei rapporti sessuali avvenuti nel 1977 con una tredicenne, è stato assolto dal Tribunale Penale Federale Svizzero su cauzione (per un conto totale di 4,5 milioni di franchi, ossia circa 3 milioni di euro).

Ebbene, la fuga da Los Angeles (città in cui abitava da molti decenni) del regista è avvenuta a ridosso dell’accusa di violenza sessuale. Polanski, infatti, aveva pensato bene, per non rischiare di trovarsi ad affrontare la severità della Giustizia americana, di andare in una più amena località europea fino al calmarsi delle acque.

Dagli Usa è giunta lo scorso 22 novembre la richiesta formale di estradizione, contro cui l’artista si opporrà attraverso un ricorso presentato dai suoi legali. Le autorità elvetiche, dopo aver considerato le motivazioni addotte nel ricorso, decideranno se accogliere la richiesta degli Stati Uniti.

Sandra Korshenrich