Home Spettacolo Tornano Marilyn Manson e George Benson

Tornano Marilyn Manson e George Benson

geroge benson

A distanza di due anni dalla sua ultima apparizione in Italia, torna Marilyn Manson, “il cattivo più cattivo” della scena rock, l’artista che ha usato la sua musica e i suoi atteggiamenti provocatori, oltraggiosi, violenti e antireligiosi come un ariete per sfondare nello show business e scalare le classifiche di mezzo mondo. Il “Reverendo”, che sta girando l’Europa per promuovere il suo ottavo album “The high end of the low”, porterà musica e teatralità horror questa sera al Palaverde di Treviso e domani sera al Palasharp di Milano. Entrambi gli show inizieranno alle 21 e il prezzo del biglietto è di 30 euro più diritti di prevendita. Niente sold-out, per cui si i biglietti si potranno acquistare anche al botteghino. Manson, bestia nera della destra cristiana americana, accusato di spingere migliaia di ragazzini verso il satanismo, la droga, il suicidio, il sesso estremo e di essere l’irresponsabile miscela che ha innescato alcuni delitti commessi da suoi fan (come nel caso della strage alla scuola di Columbine), ha in scaletta una quindicina di pezzi. Alcuni da “The high end of the low”, tra cui “Wère from America”, “Four rusted horses” e “Pretty as a swastika” (cioè “carina come una svastica”), assieme a vecchi successi come “The dope show”, “Beautiful people” e la cover dei Deepeche Mode “Sweet dream”. Il nuovo album è stato accolto, pur con qualche eccezione, in modo abbastanza positivo dalla critica che lo ha avvicinato, complice il rientro del bassista e chitarrista Twiggy Ramirez. Come sempre l’arrivo del controverso musicista, reduce dall’influenza suina (“putroppo sopravviverò”, aveva scritto sul suo blog), viene accompagnato da precauzioni e allerta. A Treviso il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha deciso di vietare l’alcol dentro e fuori il Palaverde durante il concerto e di organizzare severi servizi di controllo. Venerdì prossimo a Roma sarà il turno di George Benson. L’artista americano, che ha già toccato le città di Napoli, Bari e Catania, sarà al Gran Teatro in un concerto in cui si potranno i brani tratti dal nuovo album “Songs and Stories” (una raccolta di canzoni scritte da autori leggendari, tra cui Bill Withers, Smokey Robinson, Lamont Dozier, Steve Lukather e altri) e le classiche quali “On Broadway”, “This Masquerade”, “Give me the Night” e “Turn Your Love Around”. Apprezzato musicista e star per milioni di persone, George Benson è uno dei più grandi artisti della “black music” made in Usa ed è sempre più un’icona imprescindibile non solo per i cultori del jazz, ma per tutti coloro che amano l’essenza della musica e dello spettacolo dal vivo. Tanti i successi che hanno accompagnato la sua carriera e che fanno del concerto un momento irripetibile.

Andrea Bonino