Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Copenaghen, una “sorella brutta” per la Sirenetta

Copenaghen, una “sorella brutta” per la Sirenetta

sirenita
La Sirenetta, la famosa statua di bronzo simbolo di Copenaghen, da oggi ha una sorella. Si tratta di una scultura di bronzo di sette metri, opera di Jeans Galschiot, che è stata collocata accanto alla Sirenetta dagli attivisti dell’organizzazioni ambientaliste. La statua  si chiama “La sopravvivenza del più grosso”, ma è stata già ribattezzata “la sorella brutta” della Sirenetta.
La nuova statua rappresenta alla Giustizia del mondo ricco: una donna obesa sulle spalle  di un uomo di colore quasi scheletrico sommerso fino alla vita nell’acqua.
Secondo l’intenzione degli ambientalisti pone l’accento sull’atteggiamento indifferente del mondo occidentale che guarda impassibile le miserie e le sofferenze di alcuni paesi, proprio come la bella sirena guarda all’uomo di bronzo. Nella parte inferiore della statua compare un’iscrizione “sono seduta su schiena  di un uomo che è distutto dalla sofferenza. Farei qualunque cosa per aiutarlo, tranne scendere dalle sue spalle”.

La scultura, che ha ricevuto l’approvazione del Comune di Copenaghen, ha suscitato molte polemiche.  A pochi giorni dell’arrivo dei leaders del mondo occidentale e dello stesso Obama.
Annastella Palasciano

Comments are closed.