Ecco perché il video osè Fiore-Mussolini, se esistesse, sarebbe un caso politico

1467460630

Partiamo da un dato banale ma quanto mai necessario: tutte le considerazioni che seguono sono valide sono nel caso che la notizia di un filmato hard con protagonisti Fiore e la Mussolini si rivelasse vera.

L’indiscrezione, che circola da tempo sul network di Indymedia (dove l’esistenza del video è data per “certa”), è stata ripresa oggi dal “Giornale” di Feltri e, successivamente, dalle edizioni online di diversi quotidiani.
Il video ritrarrebbe la deputata del PDL e il leader di Forza Nuova mentre fanno sesso in una sede del movimento neofascista.
Fiore, già esule per 20 anni in Inghilterra per fuggire a diverse accuse legate al terrorismo nero, ha smentito tutto parlando di “bufala pazzesca“. La Mussolini, dal canto suo, ha replicato con un secco “Facciano quello che vogliono […] Che cosa devo dire? Non lo so più. Sono incerta tra l’incazzatura e il mettermi a ridere”.

Ecco ma ipotizziamo per un momento che questo video esista davvero e che, nei prossimi giorni, venga reso pubblico.

Si potrebbe pensare che, in fondo, sono affari loro.
Niente di più giusto: i due sarebbero liberissimi anche di registrare video hard in tutte le sedi di Forza Nuova del Paese.

Il problema, politico, è un altro. E cioè che, se la notizia risultasse vera, sarebbe lecito domandarsi perché, Fiore e la Mussolini, hanno parlato per anni di famiglia, tradizioni, valori cattolici ecc…

Dalla biografia di Fiore, presente sul suo sito web ufficiale: “E’ “oltremanica”, infatti, che Fiore forma la famiglia che è a tutt’oggi il suo orgoglio […] L’ idea di un’ Europa Cristiana e Romana è centrale nel pensiero del leader di Forza Nuova”.

Altro elemento: Pomeriggio Cinque, lo spettacolo pomeridiano di “approfondimento” della D’Urso, alcuni giorni fa. La Mussolini si collega da Montecitorio dove, parola sua, è in compagnia dei figli. Dallo studio grandi applausi per la deputata in versione mamma che, tante volte, ha difeso il valore della famiglia e di un’Italia che deve essere ligia alle tradizioni cattoliche.

Posizioni, entrambe, più che legittime.
Ma se per caso Feltri non avesse impalcato una “bufala pazzesca” e quel video venisse fuori davvero, non si dovrebbe compiere l’errore di pensare che tutto ciò sia solo “vita privata”.

Mattia Nesti

Notizie Correlate

Commenta