Mafia: nuovo blitz

mafia

L’Operazione della Dia ha fruttato un bel bottino in quel di Agrigento.

Scattato nella notte di oggi, il blitz ha portato all’arresto di numerose persone coinvolte in traffici illeciti di stampo mafioso. Gli arrestati si ritiene siano reggenti ed emergenti delle famiglie mafiose di Cattolica Eraclea, Ribera e Montallegro.

Gli inquirenti stanno, tutt’ora, conducendo le indagini mediante perquisizioni e sequestri in numerosi locali d’impresa e società radicate nell’ambito della ristorazione e dell’edilizia.

Sembra, inoltre, che alcune strutture, sotto il vaglio della Dia, fossero implicate nella realizzazione dell’acquedotto  Favara di Burgio.

“Ancora una volta la Dia, assieme alle altre forze dell’ordine e alla magistratura, offre un contributo rilevante di professionalità nel conseguire importanti successi nella lotta alla mafia anche attraverso le numerose perquisizioni effettuate e, in questo caso, attraverso i sequestri di imprese e  di  societa’ riconducibili agli arrestati. Nel complimetarmi con gli agenti e tutti coloro che hanno collaborato all’ennesimo successo dello Stato contro la mafia, mi congratulo con il comandante della Dia di Palermo, col. Rodolfo Passaro, per l’efficacia della sua attività di coordinamento e per la competenza con cui le indagini vengono condotte in quelle che vengono considerati territori difficili in cui agire e dove invece lo Stato dimostra di essere capace di fare rispettare le leggi e assicurare alla giustizia i criminali e i loro patrimoni”. Queste le parole dell’On. Vincenzo Fontana, deputato nazionale del Pdl.

Federica D’Ascani

Notizie Correlate

Commenta