New Moon batte i pronostici, 10 milioni di euro in 5 giorni

twilight-new-moon

Si conferma sbancatore di botteghini New Moon, il secondo capitolo della saga Twilight, che agguanta e consolida un nuovo record. Infatti, in soli cinque giorni di programmazione cinematografica, per chi non lo sapesse il film è uscito nelle sale italiane il 18 novembre, ha superato di gran lunga le aspettative incassando finora dieci milioni di euro, confermandosi così il film che ha registrato l’ apertura più alta di tutto il 2009, in media 9.500 euro per ogni sala in cui è in programmazione.

Ad onor di cronaca nel nostro paese, New Moon si aggiudica anche un posto d’ onore tra le tre aperture più alte della storia, dopo Spider Man 3 e Pirati dei Caraibi – La Maledizione della prima luna.

Il film è distribuito in Italia dalla Eagle Pictures, i cui addetti ai lavori hanno fatto sapere che, la vampiro-mania, non ha contagiato solo il nostri teen ager e non, ma da quanto confermano proprio dalla casa distributrice, nel primo weekend di messa in onda New Moon ha fatto registrare incassi record in tutti i paesi in cui è uscito, dalla Francia alla Spagna, dall’Australia alla Gran Bretagna.
Discorso a parte per gli Stati Uniti dove è bastato il primo giorno di programmazione per far segnare l’incasso più alto di sempre, con ben 67 milioni di dollari, continuando con i record, solo nelle proiezioni di giovedì a mezzanotte gli incassi hanno raggiunto i 26,2 milioni di dollari.

Insomma, il film diretto da Chris Weitz che racconta la storia d’amore e morte tra Bella, interpretata dalla diciannovenne Kristen Stewart, e il vampiro Edward, impersonato dal ventitreenne Robert Pattinson, ha conquistato gli spettatori a tutte le latitudini: complessivamente, in questo primo weekend, spiegano sempre dalla Eagle Pictures, New Moon è il terzo incasso di sempre con 140 milioni di dollari, preceduto solo da The Dark Knight e Spiderman 3.

Alla luce dei fatti e soprattutto degli incassi, Chris Weitz avrà di sicuro tirato un sospiro di sollievo, dopo aver rivelato la sua paura all’ uscita di New Moon per un possibile “flop” del film, ma il record di 285 milioni di dollari conquistati in un weekend ha sicuramente rasserenato il suo animo.

A Weitz durante il tour promozionale del film erano state mosse parecchie critiche dalla stampa americana e non, ed ora dopo pochi giorni dall’ uscita nelle sale è proprio lo stesso ad affermare: “Non mi sono sorpreso leggendo le recensioni. Ho fatto anche io questo mestiere e so che ci sono due modi di approcciarsi a queste cose. O sei il ragazzo qualunque che dice che questo è un grande film o, come è più probabile, preferisci un punto di vista inacidito e un po’ geloso. E visto il bombardamento mediatico che ha accompagno New Moon, questo non mi sorprende”.

Prosegue il suo “sfogo”, rincuorato dalla sfilza di risultati positivi, dedicando questa vittoria al suo pubblico:”Quello che ho realizzato in questa settimana è che non mi interessano le buone recensioni. Il film è stato fatto per i fans”.
Infine alla domanda che gli viene posta in merito al suo probabile ritorno per il terzo ed ultimo capitolo intitolato Breaking Dawn conclude dicendo:”Lo farei anche solo per Stephenie, Robert, Taylor e Kristen. Ho davvero una gratitudine immensa per queste persone, ma non credo di reggere un altro tour promozionale come questo. Penso che potrei morire”.

Boris Corriera

Notizie Correlate

Commenta