Nubifragio a Gedda, è strage: oltre 80 morti

SAUDI ARABIA HAJJ

Circa tre milioni di seguaci della religione musulmana si stanno radunando per l’appuntamento annuale dell’hajj, il pellegrinaggio canonico dell’Islam nella città santa della Mecca. Ma come già accaduto in passato in diverse occasioni, il rito religioso rischia di trasformarsi in una strage, stavolta per colpa delle avverse condizioni atmosferiche che stanno flagellando l’Arabia Saudita.

Sulla zona di Gedda – città portuale sul Mar Rosso, a circa 80 km da La Mecca – si sta abbattendo in questi giorni la furia di piogge torrenziali: secondo fonti di informazione locali, almeno 83 persone sono morte in seguito alle inondazioni causate dal diluvio.

Le autorità saudite riferiscono che nessuna delle vittime finora accertate era diretta verso la città santa; ma, data l’eccezionale portata dell’evento meteorologico, resta la preoccupazione per la massa di fedeli – provenienti da ogni parte del mondo – affluita nella zona. Nella serata di oggi avrà infatti luogo la cerimonia dell’ascensione al monte Arafat, evento centrale del pellegrinaggio.

Daniele Ciprari

Notizie Correlate

Commenta