Home Cultura Omofobia: arriva lo spot del ministero delle pari opportunità

Omofobia: arriva lo spot del ministero delle pari opportunità

StopOmofobia16

Finalmente, pare essere partita una campagna, la prima in Italia, per sensibilizzare la gente alla lotta contro l’omofobia. Il ministro delle pari opportunità, Mara Carfagna ha presentato la nuova campagna “Rifiuta l’omofobia, non essere tu quello diverso”.
Nei prossimi giorni saranno trasmessi spot TV sulle reti nazionali e saranno affissi manifesti stradali e cartellonistica sugli autobus.

“Questa ci sembra una buona iniziativa: è utile dare messaggi di sensibilizzazione sull’uguaglianza delle persone, in particolare attraverso il mezzo televisivo che può raggiungere il pubblico più vasto, in questo momento in cui la recrudescenza dei pregiudizi verso l’altro sta sfociando in gravi episodi di violenza omofoba”, dichiara il presidente nazionale Arcigay Aurelio Mancuso.
“Abbiamo chiesto però al Ministro Carfagna di sviluppare presto una campagna anche contro la transfobia, cioè il disprezzo e la discriminazione delle persone transgender, che mai come in questo periodo, vengono stigmatizzate da media e politica. Siamo soddisfatti che il ministro si sia impegnata per metterla in atto”.

“E poi continuiamo a chiedere tutela fisica e della dignità delle persone con l’estensione della Legge Mancino sui reati di odio alle violenze omofobiche e transfobiche. Prendiamo atto che il ministro Carfagna abbia ribadito la volontà di lavorare a fianco delle associazioni e sollecitiamo al più presto l’apertura di un tavolo di coordinamento LGBT per affrontare queste iniziative”, ha continuato.

Nonostante ciò sono già arrivate le prime critiche allo spot, c’è chi lo definisce brutto e difficilmente interpretabile, chi dice che il messaggio dato sia limitante e riduttivo, chi dice che l’omosessualità venga dipinta come un “dono dal cielo”, qualcosa con cui nasci, mentre può essere qualcosa che si sceglie.

Alessandra Battistini