Borse, in Europa Dubai non fa più paura

stor_13110057_36480

Il sole torna a splendere sulle Borse europee. Dopo le paure innescate dal Dubai World, il colosso statale dell’Emirato arabo a rischio default, oggi il timore di un nuovo terremoto finanziario su larga scala sembra essere scongiurato. Stando alle ultime valutazioni, infatti, le difficoltà dell’Emirato avrebbero condizionato in modo negativo solo alcuni istituti bancari asiatici. Rassicurazioni arrivano invece dalle banche di casa nostra che ridimensionano la portata del rischio default che giovedì ha investito il Dubai World, seminando panico nelle Borse di tutto il mondo ancora alle prese con le continue oscillazioni “partorite” dalla crisi finanziaria.

“L’esposizione è molto contenuta e non c’è alcuna preoccupazione“: ha assicurato il direttore generale di Bankitalia, Maurizio Saccomanni, mentre Corrado Faissola, numero uno dell’Abi (Associazione Bancaria Italiana), ha parlato di un condizionamento italiano “estremamente marginale o inesistente“. Lamberto Cardia, presidente della Consob, spazza via ogni timore: “Il momento – ha spiegato – è di serenità assoluta”. Rassicurazioni giungono anche dalle principali banche italiane: Mps (Monte dei Paschi di Siena), Ubi (Unione di banche italiane), Banco Popolare, Unicredit e Intesa Sanpaolo.

Maria Saporito

Notizie Correlate

Commenta