Governo: sì alla Ru486, ma solo con il ricovero in ospedale.

RU486pills

Dopo lo stop dato dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato, che aveva richiesto il parere tecnico del Ministero della salute circa la compatibilità con la legge 194, ecco la pronta risposta del ministro Sacconi: “Sulla base dei pareri del Consiglio superiore di Sanità, la specialità Mifegyne, nota anche come pillola Ru486, può essere utilizzata per uso abortivo, in compatibilità con la legge 194, solo se l’intera procedura abortiva, e fino all’accertamento dell’avvenuta espulsione dell’embrione, sia effettuata in regime di ricovero ordinario nelle strutture sanitarie indicate dall’articolo 8 della suddetta legge”. Questo il passaggio cruciale della lettera inviata dal ministro del Welfare a Sergio Pecorelli dell’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco). Il percorso abortivo, prosegue Sacconi, dovrà essere fatto nel pieno rispetto delle leggi e con il massimo controllo di ogni sue fase. (fgmg)

Notizie Correlate

Commenta