Home Sport Rugby: Italia batte Samoa 24-6

Rugby: Italia batte Samoa 24-6

90186b_Rugby_bergamasco_visore

Era da più di un anno, l’ultima vittoria prima delle tredici sconfitte consecutive il 28 giugno 2008, che l’Italia di Mallet non riusciva a vincere una partita.
Alla fine, oggi, c’è riuscita. E, soprattutto, c’è riuscita nella partita più importante.

Già a San Siro contro la Nuova Zelanda e la settimana scorsa contro il Sudafrica, due corazzate inarrivabili, al momento, per la nostra nazionale, gli azzurri avevano offerto delle ottime prestazioni, spesso arrivando a un soffio dalla meta che avrebbe reso veramente storiche quelle partite.

Ma dopo la crescita dimostrata dal gruppo in questi giorni era importante vincere oggi contro Samoa, che ci precedeva di solo una posizione nella classifica del Rugby mondiale, e i ragazzi di Mallet ci sono riusciti: la prima meta arriva dopo appena 4 minuti, grazie ad un errore dei samoani e, soprattutto, ad un fantastico slalom McLean che mette la palla a terra.

Il resto del primo tempo scorre via con diversi errori da una parte e dall’altra, ma con il passare dei minuti diventa sempre più chiaro che gli azzurri possono, dopo le tre sconfitte negli ultimi tre scontri diretti, rompere il tabù Samoa.
Si va al riposo sul parziale di 14 a 6 per l’Italia.

Nei secondi 40′ gli azzurri scendono in campo determinati come non mai e i samoani non hanno mai tempo di rifiatare.
Una combinazione Bergamasco-Tebaldi permette a quest’ultimo di piazzare il drop che vale il 17 a 6.

L’Italia, padrona del campo per gran parte del secondo tempo, sbaglia diversi calci e solo negli ultimi minuti lascia spazio a Samoa che, rimasta in inferiorità numerica per l’espulsione diretta di Fa’Fili, prova il tutto per tutto.

Alla fine, però, l’ultima occasione è per l’Italia che riesce così a conquistare una meta tecnica, trasformata da Mirco Bergamasco.
Gli azzurri, entrati in campo con una felpa con scritto “Forza L’Aquila” in solidarietà con i terremotati cui sarà devoluto l’incasso del match, ripartono da questo 24 a 6 con la consapevolezza di aver reimparato a vincere

Mattia Nesti