Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Bersani: sì riforme, ma senza processo breve. E Licandro: macchè, con questo...

Bersani: sì riforme, ma senza processo breve. E Licandro: macchè, con questo Governo nemmeno più il caffè

Orazio Licandro, Pdci
Orazio Licandro, Pdci

Si parla di riforme, sia a destra che a sinistra, in questi confusi giorni. Le iniziative, si sa, stanno arrivando più da destra, ma il clima generale è burrascoso ed incerto. Ed è già tempesta sulle affermazioni di Pier Luigi Bersani. Eccole. “Il processo breve è un’aberrazione agli occhi dei cittadini. Non accelera i procedimenti giudiziari, li abolisce. Perciò si parte da qui. Berlusconi ritiri la norma, poi si può avviare un confronto sulle riforme”.

Intanto, già si preparano tuoni dal centrodestra. “Questo è un diktat“, secondo il presidente del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri. “Bersani abbassi le ali”.

Ma duramente si continua da sinistra: “Con chi dice quelle cose su mafia e giustizia, nemmeno un caffé. Anche se cade il processo breve con questo Governo e questa maggioranza è impossibile qualsiasi dialogo”. Sono le parole di Orazio Licandro, Pdci.

Nemmeno il bersaniano tentativo di dialogo, dunque, ma tutti pronti per il No-Berlusconi day del 5 dicembre, in piazza. “Se il Pd non scende in piazza – si avverte dal Pdci – si allontana dal sentimento popolare che c’é in Italia”.

Sandra Korshenrich