Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Alfano insiste: col ddl solo 1% dei processi in prescrizione

Alfano insiste: col ddl solo 1% dei processi in prescrizione

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano
Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano

Il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, ribadisce la linea di difesa nei confronti del ddl denominato “processi brevi”.

Intervenendo oggi in Senato, al cospetto della Commissione Giustizia, Alfano ha sfoderato le stime del suo teorema: “Una valutazione relativa a procedimenti penali pendenti ci porta a dire che il livello di impatto delle norme del disegno di legge è dell’1% con riferimento agli oltre 3.300.000 procedimenti penali pendenti”.

Il Guardasigilli ha così continuato il suo ragionamento: “Se si fa il calcolo prendendo a base i procedimenti dibattimentali di primo grado, che ora sono 391.017 il livello sale al 9,2%. I numeri – ha concluso Alfano – non hanno colore politico”.

Le cifre citate dal ministro di Via Arenula non coincidono con quelle diffuse dall’Anm (che parla di un’incidenza del 50%) e dal Csm (tra il 10 e il 40%) e lascia presagire la nascita di una nuova polemica tra i vari organi a suon di pallottoliere.

Maria Saporito

Comments are closed.