Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica La Russa: cambiare la bandiera? E’ solo una battuta

La Russa: cambiare la bandiera? E’ solo una battuta

Arrivano i commenti italiani al risultato della consultazione popolare che ieri in Svizzera ha detto no ai minareti. Tra i primi, il ministro Ignazio La Russa: “La Svizzera – ha detto – ha fatto molto bene a esprimere un’opinione che conferma che non bisogna mai discriminare, ma nemmeno arrendersi ad un futuro, non dico multietnico che mi va bene, ma multiculturale“. Ciò nonostante,  ha aggiunto il ministro: “Da questo far discendere un cambiamento della bandiera… lo può fare solo chi non la ama: non è nemmeno una provocazione, è solo una battuta“.

Ignazio La Russa, ministro della Difesa
Ignazio La Russa, ministro della Difesa

La presunta battuta evocata dal ministro della Difesa è la proposta avanzata ieri dal leghista Castelli sulla possibilità di introdurre una croce sul tricolore italiano. La prende più seriamente invece il ministro degli Esteri, Franco Frattini che definisce “suggestiva” la proposta targata Lega: “Noi per ora vogliamo difendere il diritto a tenere il crocifisso nelle nostre classi – ha affermato – poi vediamo se si può fare un po’ di più”. “Ci sono nove Paesi europei che hanno il crocifisso nella loro bandiera – ha aggiunto Frattini – è una proposta assolutamente normale“.

Maria Saporito

Comments are closed.