Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Lukashenko riceve Berlusoni, due leader a confronto.

Lukashenko riceve Berlusoni, due leader a confronto.

Alexander Lukashenko

La visita di Silvio Berlusconi a  Minsk dal presidente Lukashenko è stata la prima visita di un leader occidentale in Bielorussia da quindici anni.

L’Unione Europea ha il forte sospetto che Aleksandr Lukashenko abbia truccato le elezioni che, nel 2006, l’hanno riconfermato presidente della Bielorussia per la terza volta.

Lukashenko è stato battezzato dal Dipartimento di Stato americano come “l’ultimo dittatore d’Europa.

Lukashenko è accusato di aver calpestato i diritti del popolo bielorusso, in uno Stato dove è in vigore la pena di morte e che punisce severamente ogni intervento contro il presidente, o Bathka, “il padre”, come viene definito il dittatore.

Lo scorso 27 Aprile Lukashenko è venuto a Roma, prima visita in una capitale occidentale da quella a Parigi del 1995, ospite del presidente Chirac.

Durante la visita a Minsk Berlusoni e Lukashenko si sono scambiati reciproci complimenti e Berlusconi è arrivato a dire che il presidente bielorusso è “amato dal suo popolo”, ovviamente scatenando polemiche nell’opposizione italiana e le ire dell’opposizione bielorussa.

Il presidente bielorusso ha risposto ai complimenti regalando a Berlusconi un dossier sulle sorti di molti prigioneri italiani presenti nei campi di prigionia russi durante la seconda guerra mondiale.

Staremo a vedere quanto il riavvicinamento della Bielorussia possa portare ad un’effettiva apertura delle politiche di Lukashenko.

La cosa certa è che la vera innovazione sarebbe il non avere un dittatore al potere, ma si sa che a volte i despoti si celano anche in situazioni di apparente normalità politica, quindi non è detto che il post Lukashenko possa essere una reale democrazia.


Sebastiano Destri