Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Ru486, via libera ma con riserva

Ru486, via libera ma con riserva

ru-486

Via libera, ma con riserva, alla pillola abortiva Ru486 da parte del Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali, Maurizio Sacconi che tramite una lettera ha fatto sapere il suo parere all’Aifa (Associazione Italianadel Farmaco).

Sacconi dopo aver consultato la legge 194 ed aver ricevuto pareri favorevoli dal CSM nel 2004 e 2005 scrive a Sergio Pecorelli presidente dell’Aifa “La specialità Mifegyne, nota anche come pillola RU486, può essere utilizzata per uso abortivo, in compatibilità con la legge 194, solo se l’intera procedura abortiva, e fino all’accertamento dell’avvenuta espulsione dell’embrione, sia effettuata in regime di ricovero ordinario nelle strutture sanitarie indicate dall’art. 8 della suddetta legge

Una posizione che viene contestata da molti esponenti dell’opposizione  su tutti Livia Turco (Capogruppo dei Democratici nella commissione Affari Sociali di Montecitorio) che dice “Il ministro Sacconi ed il sottosegretario Roccella mettono in scena una prevaricazione mai vista della politica sulla competenza tecnica, stravolgendo tra l’altro la legge 194. In tutto ciò la salute delle donne non c’entra. Mi auguro che l’Aifa continui a dare prova di autonomia di giudizio e respinga questa inaccettabile prepotenza”

Simone Meloni