Home Sport Totti: “Ho firmato il rinnovo. Nazionale? Decido ad aprile con Lippi”

Totti: “Ho firmato il rinnovo. Nazionale? Decido ad aprile con Lippi”

Francesco Totti alla presentazione del suo nuovo sito ufficiale
Francesco Totti alla presentazione del suo nuovo sito ufficiale

E’ un Francesco Totti a tutto campo quello che presenta, in un affollatissimo Palazzo delle Esposizioni di Roma, il suo nuovo sito internet. Il capitano giallorosso inizia parlando proprio di questo nuovo mezzo di comunicazione: “Il sito web personale mi piace perché mi dà la possibilità di dire quello che penso in assoluta libertà”.

Totti non poteva poi non analizzare la situazione in campionato della sua Roma: “Abbiamo iniziato male il campionato, ora stiamo cercando di tornare ai livelli che ci competono. Siamo un’ottima squadra, e dobbiamo tornare a giocarcela con Inter, Milan e Juventus”.

Domenica c’è il derby contro la Lazio di Zarate (“Un buon giocatore, non certo un campione”); Totti fa lo scaramantico: “I biancocelesti stanno giocando peggio di noi e sono più giù in classifica, e i derby vengono vinti spesso dalle squadre più in difficoltà. Quindi i favoriti sono loro”.

Totti parla anche della possibilità di rientrare in Nazionale: “Sono felice del fatto che Lippi parli bene di me, il nostro rapporto era ed è tutt’ora ottimo. Un eventuale ritorno in azzurro? Dovrò parlarne con lui, penso che ad aprile valuterò le mie condizioni e decideremo insieme. Quello che mi fa piacere è che tutti i veterani del gruppo mi hanno chiesto di ritornare”.

Il numero 10 giallorosso si sofferma poi sui cori contro Balotelli: “E’ vero che sentire questi cori mette a disagio, ma se dovessero fermare tutte le partite per insulti, allora non si giocherebbe mai. In trasferta ti dicono di tutto”.

Chiusura dedicata ai suoi obiettivi: “Il mio sogno è di raggiungere in questa stagione 205 gol (attualmente è a 187) ed eguagliare Roberto Baggio. Se non dovessi farcela quest’anno, comunque, avrò molto tempo a disposizione: ho già firmato il rinnovo del contratto per altri cinque anni, sto solo aspettando che la Roma lo depositi in Lega”.

Pier Francesco Caracciolo