Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Fini dopo l’ira di Berlusconi: governi, ma il rispetto a Parlamento e...

Fini dopo l’ira di Berlusconi: governi, ma il rispetto a Parlamento e magistratura non si discute

Fini Berlusconi

Ha pensato di intervenire telefonicamente al programma Ballarò, Gianfranco Fini ieri sera per esprimere pubblicamente la sua attuale posizione nei confronti del ruolo del presidente del Consigli Silvio Berlusconi. “Berlusconi ha il dovere di continuare a governare perchè ha avuto ampio mandato popolare, ma deve rispettare il Parlamento e gli organi giudiziari“, sono state le parole del presidente della Camera.

Poi, rivolgendosi al ministro dei Beni Culturali e coordinatore nazionale Pdl Sandro Bondi, ospite presente in studio, continua: “Sono un presidenzialista convinto, ma in ogni democrazia si presuppone che da parte di chi detiene il potere esecutivo ci sia rispetto per gli altri poteri e per i contrappesi istituzionali”.

Il pubblico chiarimento è avvenuto a seguito di una richiesta ufficiale da parte di Berlusconi stesso, che aveva convocato appositamente ieri, in serata, una riunione del Pdl per discutere sulla questione riguardante l'”incidente” del microfono acceso, occorso al presidente della Camera giorni addietro, e su cui è dato ampio spazio anche su questo giornale.

“Se io perdessi la fiducia nella magistratura perderei fiducia nella democrazia”, aggiunge Fini con l’occasione. “La magistratura, pur con tutti i difetti, ha il diritto e il dovere di verificare con scrupolo e professionalità se le dichiarazioni di quel pentito corrispondono a verità”.

Sandra Korshenrich

Comments are closed.