Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Fini: l’indipendenza della magistratura garantisce la democrazia

Fini: l’indipendenza della magistratura garantisce la democrazia

fini

“I connotati di indipendenza della magistratura dal potere esecutivo continuano a rappresentare la vera garanzia per la tenuta dell’ordinamento democratico”. Lo ha sostenuto con forza il presidente della Camera, Gianfranco Fini nel corso dell’inaugurazione del “Salone della Giustizia” di Rimini.

La giustizia, ha continuato Fini “va concepita non come potere, ma come servizio nel senso più elevato dell’espressione” al quale ”si chiede, in primo luogo, di garantire l’effettività dei diritti e degli interessi dei cittadini”.  Di qui, la necessità di recuperare ”efficienza, credibilità e fiducia nel sistema giudiziario italiano”.

Ma il sistema giudiziario deve tendere a migliorare, ha aggiunto il presidente della Camera, e tale  miglioramento passa anche attraverso le riforme: c’è un grosso lavoro da fare, ha spiegato, che deve partire “da un ampio confronto parlamentare tra le forze politiche e tutti gli operatori del settore”. Non solo. Per la terza carica dello Stato, questo cambiamento non potrà prescindere  “da lucide e ponderate valutazioni delle patologie strutturali del sistema giudiziario”.

Al Salone riminese, organizzato da Filippo Berselli, (presidente della commissione Giustizia del Senato) sono stati allestiti 4 padiglioni che tentano di accorciare le distanze tra la complessa macchina giuridica e la cittadinanza. Negli stand è infatti possibile assistere alla ricostruzione ideale dell’iter di una legge, conoscere gli strumenti a tutela del cittadino,  seguire gli step che costituiscono un processo e apprendere come è strutturato un penitenziario.

Presente anche una toccante ricostruzione dell’auto in cui viaggiavono il giudice Falcone, sua moglie e gli agenti della scorta il giorno del tragico attentato di Capaci, al cui cospetto lo stesso presidente  Fini si è detto “impressionato”.

Maria Saporito