“Luci d’artista”: quindici installazioni per far splendere Torino

A Torino, fino al 10 Gennaio, è in scena la dodicesima edizione di Luci d’Artista: la città si trasforma in una sorta di spazio museale “liberato” che svincola l’arte contemporanea dalla sua fruizione elitaria e intellettualizzata e la porta nelle strade, nello spazio quotidiano della gente comune, promuovendo un dialogo inedito fra opera e fruitori. L’evento, uno degli appuntamenti più attesi di Contemporary Art Torino Piemonte, si snoda nello spazio urbano attraverso quindici installazioni luminose, create da altrettanti artisti e collocate in diversi punti della città.Lite_brite_Toronto_Nuit_Blanche

Quest’anno l’allestimento prevede l’inserimento di due nuove opere. “L’energia che unisce e si spande nel blu”, di Marco Gastini, fa brillare la Galleria Subalpina con la visione aerea di uno stellato di segni luminosi, un flusso di energia sospesa. L’artista salernitana Enrica Borghi sceglie, invece, via Lagrange, per il suo progetto, “Mosaico”, che, ispirato alle decorazioni parietali del Duomo della sua città natale, attualizza le antiche geometre sostituendo le tessere policrome con fondi di bottiglia retroilluminati. Una Torino che si inserisce a pieno titolo nelle ultime tendenze dell’arte contemporanea ed offre a cittadini e turisti l’opportunità di un esperienza unica. Imperdibile!

Per informazioni http://www.contemporarytorinopiemonte.it/ita/Focus-on/Luci-d-Artista

Giuliana Ricci