Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Torna indietro la lettera di una mamma per “destinatario deceduto”. Ma non...

Torna indietro la lettera di una mamma per “destinatario deceduto”. Ma non è vero. Scatta la denuncia alle Poste

Soldato

Joan Najbar nel 2006 era una mamma con un figlio soldato in Iraq.

Ci sarebbe rimasto ben 22 mesi.

Da un po’ la donna non aveva sue notizie  e quindi in settembre gli scrisse una lettera.

Due settimane dopo la lettera le torna indietro con una dicitura che nessuna madre vorrebbe mai leggere “destinatario deceduto”.

Suo figlio era però vivo e vegeto ed a comunicarglielo ufficialmente fu poco dopo la Croce Rossa.

La falsa e terribile notizia era quindi colpa delle Poste, che non si sono mai scusate, né hanno dato una spiegazione su come sia potuto accadere un simile episodio.

La donna ha quindi fatto causa alle Poste Americane a novembre, presentando una denuncia al tribunale di Duluth, la città del Minnesota dove vive.

Naturalmente la signora chiede il risarcimento per lo shock subito a causa della notizia e per assicurarsi che non accada più una simile leggerezza.

Martina Attanasio