Home Sport Apre il Motor Show di Bologna. E spariscono le hostess

Apre il Motor Show di Bologna. E spariscono le hostess

reuters117711830612130736_big

Prende il via oggi, 4 dicembre, nella sua storica sede di Bologna la 34ma edizione del Motor Show, il Salone internazionale dell’auto e della moto che fino a martedì 8 metterà in mostra il meglio del panorama motoristico italiano e mondiale.

La manifestazione apre i battenti nonostante le grandi difficoltà organizzative: gli effetti della crisi economica si sono fatti pesantemente sentire nel settore dei motori, e la kermesse bolognese di quest’anno ha rischiato di non vedere mai la luce, salvandosi “grazie” alla riduzione della sua durata – dimezzata rispetto al passato – e al ridimensionamento del numero degli stand espositivi.

Si apre stamattina con una parata di auto storiche della Mille Miglia, con 24 esemplari che attraverseranno il capoluogo emiliano fino a piazza Maggiore. Il cuore pulsante dell’evento rimarranno poi le esibizioni su pista, gli spettacoli e le gare – su 2 e 4 ruote – ospitati dalla MotorSport Arena della Fiera di Bologna. Non mancheranno come sempre gli ospiti illustri, su tutti Valentino Rossi, che il 7 e l’8 dicembre si darà nuovamente al rally correndo il Memorial Bettega a bordo della Ford Focus WRC.

Il Motor Show però non è mai stato solo questo; nell’immaginario collettivo, è da sempre una tra le massime applicazioni pratiche del binomio donne e motori… Il pubblico che solitamente accorre tra i padiglioni bolognesi per ammirare non soltanto auto e moto, ma anche le splendide hostess che fanno da contorno all’evento, stavolta potrebbe rimanere molto deluso.

La crisi si è abbattuta non solo sulla quantità degli stand ma ancor più sulla richiesta di modelle. Secondo il Corriere della sera, le agenzie di settore hanno registrato un calo dell’85% delle presenze delle hostess. Nel 2008 erano 60, quest’anno dovrebbero essere circa 10, oltretutto retribuite con un compenso ridotto del 50% rispetto al recente passato.

Daniele Ciprari