Home Spettacolo Laura Pausini, live contro l’omofobia

Laura Pausini, live contro l’omofobia

laura-pausini

E’ la regina incontrastata del pop italiano. Miete successi su successi da anni, e in rampa di lancio c’è “Laura Live”, cd\dvd pronto a sbancare. Laura Pausini ha tutte le carte in regola per essere considerata una vera e propria ambasciatrice della musica italiana nel mondo, una donna che ha fatto dell’amore cantato la sua ragione di vita.
Ed è proprio in nome dell’amore che Laura, dal palco del suo ultimo concerto ad Acireale, in provincia di Catania, si è lasciata andare ad un accorato appello contro ogni violenza e forma di razzismo e di omofobia.
Prima di esibirsi nel suo inedito “Casomai”, Laura ha infatti parlato dell’amore e di quanto sia ingiusto discriminare chi ama diversamente: “Credo che non sia giusto puntare il dito quando due persone si amano, che siano essi due donne o due uomini. Sono molto contenta di dirlo qui in questa terra che sempre sembra essere non capace di aprire le braccia e il cuore a questa gente. Io non ci credo molto e credo che ognuno di voi, le persone che sono qui davanti a me questa sera so che non siete razzisti e so che siete coraggiosi, che possiate credere davvero nel vostro amore. Non abbiate paura di niente, mandateli a quel paesi, sti st****”, ho concluso con il suo inconfondibile accento romagnolo, fra il tripudio del pubblico.
Una presa di posizione chiara, che arriva da una donna che da sempre si è schierata in prima linea quando ce n’è stata la necessità, in un momento di grosso allarme sociale per l’emergenza del problema omofobia. L’auspicio è che le parole della Laura nazionale non restino un vano monito.

Comments are closed.