Home Sport Serie A, primo anticipo: il Milan travolge la Sampdoria 3-0

Serie A, primo anticipo: il Milan travolge la Sampdoria 3-0

L'esultanza dei giocatori del Milan dopo il gol di Borriello
L'esultanza dei giocatori del Milan dopo il gol di Borriello

Bastano 23 minuti al Milan per sbrigare la pratica Sampdoria e potersi così concentrare sull’impegno di martedì prossimo in Svizzera contro lo Zurigo. Partita sbloccata dopo soli 2 minuti con Borriello, raddoppio di Seedorf con un gran gol di sinistro al 21° e terzo gol di Pato che, due minuti più tardi, ribadisce in rete una respinta di Castellazzi.

La Samp si presenta a San Siro senza il proprio capitano Palombo (sostituito da Tissone), ed è un’assenza che sembra pesare più del lecito. I doriani sembrano infatti non scendere in campo e il Milan ne approfitta subito: splendida azione sulla sinistra di Antonini, palla ceduta a Ronaldinho, assist al bacio per la testa di Borriello che infila Castellazzi. Sono passati poco più di 60 secondi e la partita sembra incanalarsi subito verso la direzione desiderata da Leonardo.

L’azione del Milan continua ad essere pressante e la Samp sembra in balia dell’avversario. Così, a forza di spingere, il Milan trova anche il raddoppio al 21°: ancora Ronaldinho, ispiratissimo, serve da sinistra una palla rasoterra per l’accorrente Seedorf che al volo fulmina il portiere doriano con un siluro all’incrocio.

Passano solo due minuti ed arriva la terza rete dei rossoneri: Borriello serve Pato che si infila dalla destra, si vede respingere la prima conclusione da Castellazzi ma lo infila prontamente sulla ribattuta. Siamo solo al 23°, ma la partita in pratica si chiude qui.

Il Milan rallenta il ritmo ed inizia a risparmiare preziose energie in vista della partita di Champions. Del Neri, vista la fragilità della sua squadra, passa ad un modulo più difensivo, inserendo Lucchini per Mannini e schierandosi con un 5-3-2.

L’unico “brivido” lo regala Ronaldinho quando chiede il cambio per un piccolo problema muscolare: Leonardo lo sostituisce subito per evitare rischi (sembra comunque che il Gaucho possa essere disponibile per la sfida di martedì).

Il secondo tempo è solo una sorta di torello del Milan, che tiene palla agevolmente di fronte ad una Samp senza nerbo, e sfiora anche il quarto gol in alcune circostanze (bravo Castellazzi nel finale su Pato).

La squadra di Leonardo continua dunque il suo inseguimento all’Inter (prima del derby d’Italia è a -4), mentre per i blucerchiati si chiude una settimana terribile dopo la sconfitta nel derby e l’eliminazione dalla Coppa Italia.

Pier Francesco Caracciolo

Comments are closed.