Zac Efron veste nuovi panni in “Me & Orson Welles”

me-and-orson-welles_lZac Efron abbandona il vestito del ragazzino alle prese con gli amori adolescenziali, tutto sport e musica che gli è stato cucito negli anni per interpretare i vari “High School Musical”; “Hairspray” e da ultimo “17 Again”, per calarsi in un ruolo del tutto nuovo che segna la sua maturazione professionale e lo consacra a grande talento di Holliwood.

In “Me & Orson Welles”, film tratto dall’omonimo libro di Robert Kaplow,  interpreta Richard Samuels, un giovane studente che, mentre cammina per le strade di New York, si trova casualmente nei pressi del Mercury Theatre, la cui apertura è ormai prossima, e viene notato dal regista Orson Welles, allora solo 22enne. Il ragazzo si ritrova così ad interpretare una parte nel Giulio Cesare di Shakespeare, trascorrendo le settimane successive a ricevere lezioni di arte, di vita e d’amore.

Richard deve anche gestire la relazione con una donna più grande, l’assistente del regista, interpretata da Claire Danes (divenuta famosa per essere stata la fatale amante di un giovanissimo Di Caprio in “Romeo e Giulietta”): la donna sarà oggetto di contesa tra l’aspirante attore e il suo mentore.

L’esordiente Christian McKay veste i panni di Welles.

Efron ha girato molto nelle ultime settimane per promuovere la pellicola che è uscita nelle sale americane il 25 novembre, mentre ancora non si conosce la data di programmazione in Italia.

Domenica Nolè