Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Sindaco di Amsterdam propone di statalizzare la cannabis

Sindaco di Amsterdam propone di statalizzare la cannabis

spinello

Job Cohen, sindaco di Amsterdam, ha chiesto al suo governo di mettere la coltivazione di cannabis sotto la diretta supervisione dello Stato. Cohen è noto per il suo andare controcorrente e motiva la sua proposta affermando che, dal momento che l’erba si può fumare nei coffee shop, sarebbe meglio affidarne la coltivazione allo Stato, così i piccoli commercianti non cercherebbero più rifornimento nelle bande criminali.

Una lotta al crimine organizzato. Questo è stato lo slogan che il sindaco ha portato avanti nella sua lettera recapitata al Ministero degli Interni. Tuttavia, la realizzazione di questo proposito appare molto difficile in Olanda. I cristiano-democratici e i partiti d’ispirazione cattolica, facenti parte della maggioranza di Governo, portano avanti da molto tempo una campagna di contrasto alle droghe leggere, con norme più severe per quelle ancora tollerate. Rimanendo in ambito politico, i laburisti e i liberali potrebbero invece accogliere di buon grado la sperimentazione dell’erba di Stato.

Oltre alla proposta “cannabis”, nella lettera di Cohen si lamentava lo scarso interesse del Governo per Amsterdam stessa, in quanto meta di attrazione turistica. Dei 4 milioni di turisti annui che visitano la capitale olandese, quasi la metà fa tappa nei coffee shop. Il Governo ultimamente sta varando una serie di provvedimenti per vietare i coffee shop agli stranieri e limitarne l’ingresso ai soli residenti. Questo per evitare che il turismo in Olanda si focalizzi solo sul monumento “spinello”.

Giuseppe Greco