Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica Berlusconi contro i giudici al congresso PPE

Berlusconi contro i giudici al congresso PPE

Berlusconi contro i giudici che "vorrebbero sovvertire il voto popolare"
Berlusconi contro i giudici che "vorrebbero sovvertire il voto popolare"

Da Bonn arriva l’ennesimo duro attacco del premier alla magistratura. «La sovranità in Italia è passata dal parlamento ai giudici», afferma il presidente del Consiglio durante il suo intervento al congresso del PPE. «Nel nostro paese succede un fatto particolare di transizione a cui dobbiamo rimediare: la sovranità, dice la Costituzione, appartiene al popolo. Il Parlamento fa le leggi, ma se queste non piacciono al partito dei giudici questo si rivolge alla Corte Costituzionale e la Corte abroga la legge ». Questo all’indomani della bocciatura della Sesta Commissione del Csm che ha dichiarato il ddl sul processo breve viziato da incostituzionalità.

Il premier inoltre non ha risparmiato nemmeno l’opposizione: «c’è una sinistra che ha attaccato il presidente del Consiglio su tutti i fronti inventandosi delle calunnie su tutti i fronti, ma chi crede in me è ancora più convinto. Tutti si dicono: “dove si trova uno forte e duro con le palle come Silvio Berlusconi?”». Dure le reazioni del mondo politico: «Credo che le affermazioni gravissime di Berlusconi – sostiene Pier Luigi Bersani, segretario del Pd – faranno il giro d’Europa e drammatizzeranno ancor più il caso Italia».. Non ci va leggero nemmeno Massimo Donadi, capogruppo dell’Idv alla Camera: “La deriva populista di Berlusconi è sempre più evidente, ormai parla come un caudillo sudamericano e non come il capo del governo italiano”. E’ evidente che in un clima così aspro, il dialogo tanto auspicato da molte forze politiche risulta pressoché impossibile.(D.V)